Il mio viaggio a caccia dell’aurora boreale – 3 giorni a Tromsø

Come spiegato in maniera più ampia in questo articolo, qualche mese fa sono partita per la Norvegia, in preda al pallino dell’aurora boreale. Un po’ per le poche info, un po’ per i costi importanti è stato uno dei viaggi più difficili che io abbia organizzato.

 

DSC_0258
Vista sul fiordo

 

Ogni tanto buttavo un’occhio su voli, periodi, costi…e  mi sembrava sempre più impegnativo, anche perché non avevo la possibilità di prendere molti giorni di ferie. Alla fine guardando senza impegno, un giorno trovo la soluzione alle mie problematiche: invece che prendere un volo con scalo, prendere due voli spezzati così da poter decidere meglio le date. Infatti la Norwegian aveva dei voli ottimi (200€), con solo uno scalo e anche breve, ma purtroppo da Milano volava solo di giovedì e martedì a metà giornata e non potevo prendere quattro giorni di ferie. Allora ho ceduto prenotando un volo Milano-Stoccolma con Ryanair partendo giovedì sera e tornando lunedì e poi separatamente un volo Stoccolma-Tromso con SAS andando venerdì mattina e tornando lunedì mattina. Devo ammettere che, rispetto ad un volo con scalo, è stato molto più impegnativo perché l’aeroporto a Stoccolma non era lo stesso e comunque ho dovuto fare una notte di sosta.

Altra difficoltà: inizialmente volevo alloggiare in un appartamento, per potermi portare un po’ di pasta e simili e cenare a casa. Però non ho trovato appartamenti in centro: all’inizio ho pensato di prenotare comunque un appartamento anche se un po’ fuori, ma poi mi sono resa conto che avrei avuto delle difficoltà a tornare a casa a notte fonda dopo le escursioni dell’aurora boreale. Ho quindi ripiegato su un hotel prenotato a caso per sicurezza su Booking, che invece era molto centrale. Dopo un po’ di ricerche penso di poter dire che sia l’hotel più economico che ci sia con bagno privato, l’unico problema era non avere i fornelli. Ci siamo arrangiati con un bollitore, messo a disposizione per gli ospiti, dei noodle e qualche panino: per fortuna questo hotel permette di consumare cibi propri nella hall comune, è davvero molto friendly.

 

DSC_0126

DSC_0173

 

Informazioni pratiche:

  • Periodo del viaggio: 9/13 febbraio 2017
  • Partecipanti: 2, io e fidanzato
  • Costo totale per persona: 1.079 €
  • Mezzi di trasporto:
    • Voli: A/R Milano/Stoccolma con Ryanair 59€ a testa, Stoccolma/Tromsø con SAS 204€
    • Autobus da/per i due aeroporti di Stoccolma 52€ (con Flygbussarna, tratte Skavsta-Stoccolma e ritorno + Stoccolma-Arlanda e ritorno)
    • Spostamenti a Tromsø con Tromskortet (la compagnia locale di autobus). Usati anche da e per l’aeroporto (10€ a testa per 3 viaggi).
  • Alloggio: abbiamo fatto una notte a Stoccolma per transito in un ostello dove abbiamo scelto un letto matrimoniale in una stanza con dei divisori, in alto però erano aperti (Old Town Lodge) 26€ a testa + tre notti a Tromsø (Comfort Hotel Xpress) 160€ a testa
  • Costo della vita: Non avendo mai mangiato fuori, in questa voce rientrano i costi di musei e simili (€17), delle escursioni (€506) dei souvenir (10€) e della spesa alimentare fatta in italia (35€) che comprendeva pranzi cene e snack.
  • Clima: freddo. È più secco rispetto all’Italia, però io ho trovato intorno ai -7 circa: bisogna coprirsi, come spiego qui.
  • Lingua: norvegese, ma sanno tutti l’inglese e anche bene.
  • Moneta: NOK, corona norvegese. 1€ = 9,4 NOK. Per noi è un paese caro

 

DSC_0345
ciao renna!

 

Itinerario:

Giorno 1 -> partenza da Malpensa alle 20.10. Arrivo a Stoccolma alle 22.45, raggiungiamo il centro città con il bus e camminiamo per una ventina di minuti fino al centro della città, dove c’è il nostro ostello.

Giorno 2 -> sveglia e colazione fai-da-te in ostello, di nuovo camminata fino alla stazione e bus per l’aeroporto di Arlanda. Atterriamo a Tromsø alle 14.30, prendiamo l’autobus fino al centro e andiamo in Hotel. Alle 18.00 ci presentiamo all’agenzia Northern Shot dove avevamo precedentemente prenotato l’escursione per l’aurora boreale. Gita della durata di 6 ore circa. Tornati all’agenzia torniamo a piedi in hotel.

Giorno 3 -> ci svegliamo e raggiungiamo il punto d’incontro davanti al Radisson per l’escursione in slitta con i cani, anche questa prenotata precedentemente (si riempiono molto in fretta). Gita bellissima, rientro nel primo pomeriggio. Andiamo a piedi a prendere la funivia attraversando il ponte e passando per la cattedrale Artica. Piccola pausa in hotel e ci riproviamo con l’escursione per l’aurora. Questa volta dura meno, neanche 5 ore.

Giorno 4 -> sveglia e ritrovo al Radisson anche oggi, partiamo per la gita al villaggio Sami + renne. Per via del maltempo, la parte in slitta con le renne viene cancellata (saremo poi rimborsati della differenza) quindi la gita comprende “solo” dare da mangiare alle renne e pranzo con momento culturale in tenda Sami. Siamo di ritorno dopo pranzo e andiamo al Polar Museum. Volevamo visitare anche la cattedrale Domkirke ma l’abbiamo trovata chiusa (domenica pomeriggio). La sera, dato il tempo tremendo, rinunciamo all’aurora e ci riposiamo in hotel.

Giorno 5 -> ci svegliamo e, fatte le valigie, prendiamo l’autobus per l’aeroporto. Atterriamo a Stoccolma e prendiamo prima il bus per il centro e poi per l’altro aeroporto. Arriviamo a Malpensa per ora di cena.

 

DSC_0383
Stupendo tramonto volando su Stoccolma

Una risposta a "Il mio viaggio a caccia dell’aurora boreale – 3 giorni a Tromsø"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...